EX PROVINCE ED ENTI IN DISSESTO. FP CGIL, CISL FP E UIL FPL SICILIA: “LA RIPARTIZIONE DEI 28 MILIONI È UNA BOCCATA D’OSSIGENO, MA NOI CHIEDIAMO IL PIENO E COMPLETO RILANCIO DEGLI ENTI E PASSI AVANTI PER LA STABILIZZAZIONE DEI PRECARI”

“Guardiamo con attenzione all’incontro in programma il prossimo 22 ottobre tra il governo Musumeci e il sottosegretario Alessio Villarosa in cui si affronterà lo spinoso tema delle ex province siciliane. Ci sono situazioni, quella di Siracusa in primis, che non possono più essere affrontate con soluzioni tampone perché i lavoratori

Leggi il seguito

Corpo Polizia Metropolitana. Richiesta urgente intervento su organizzazione e trattamento del personale del Corpo.

Le scriventi OO.SS. comunicano che a seguito di assemblea dei lavoratori della PoliziaMetropolitana è emersa una situazione di criticità organizzativa e funzionale all’interno del Corpo,che a nostro parere necessita di necessari e indifferibili correttivi. Nell’ambito della più complessiva organizzazione degli Uffici e dei Servizi e del riassettodella struttura organizzativa dell’Ente,

Leggi il seguito

Teatro Vittorio Emanuele, FP CGIL ribadisce la necessità dell’inversione di rotta. Basta con le discussioni estenuanti sui lavoratori senza mai arrivare a soluzione dei problemi.

La FP CGIL chiede l’immediata attivazione di un tavolo negoziale, a Palermo, con il coinvolgimento dell’Assessorato alla Funzione Pubblica e dell’Aran Sicilia. Chiediamo proposte concrete e azioni di rilancio senza innescare conflitti tra i lavoratori. Si è tenuto oggi al Teatro Vittorio Emanuele l’incontro con l’Assessore regionale al Turismo Manlio

Leggi il seguito

MESSINA SERVIZI BENE COMUNE il bando per 100 assunzioni dopo la trattativa sindacale viene parzialmente modificato ma restano alcuni punti di dubbio. FPCGIL e UIL Trasporti manifestano le proprie perplessità con proposte solo parzialmente accolte.

Durante la trattativa emerse varie criticità che sono state affrontate durante la riunione dello scorso giovedì ma rimane invariato il punto sul limite di età fissato in 40 anni. Chiestainoltre la verifica sull’obbligo di preventiva assunzione dei 24 ex lavoratori di azienda partecipata inseriti in elenco di mobilità interaziendale ai

Leggi il seguito

Messina Social City, è caos sugli scatti di anzianità. FP CGIL: «Quanto avevamo previsto si è puntualmente verificato. Ci domandiamo adesso come la MSC riuscirà a mettere a pari tutti i lavoratori»

Il riconoscimento degli scatti “a macchia di leopardo” non farà che determinare una situazione che molti lavoratori conoscono bene, quella cioè che hanno già vissuto al tempo di quelle cooperative sociali da cui l’Amministrazione De Luca ha sempre detto di volere prendere le distanze Lavoratori di seria A e lavoratori

Leggi il seguito

Teatro Vittorio Emanuele, allarme congiunto di FP CGIL, CISL FP, UIL FPL, UGL, COBAS e CODIR che chiedono un incontro urgente in merito alla situazione economica dell’Ente

Nel bilancio pluriennale dell’amministrazione regionale per il triennio 2019-2021 per l’anno 2020 è stato previsto un finanziamento che, nel 2020, non arriva a coprire neanche il pagamento degli stipendi del personale di ruolo Le scriventi segreterie provinciali di FP CGIL, CISL FP, UIL FPL, UGL, COBAS e CODIR lanciano un grido di allarme

Leggi il seguito

Messina Social City, incontro fra CdA e organizzazioni sindacali. Per FP CGIL, CISL FP e UIL FPL è tempo di dare risposte concrete ai lavoratori, senza alimentare false promesse

Nel corso del confronto tenutosi ieri a Casa Serena, i rappresentanti sindacali di FP CGIL, CISL FP e UIL FPL hanno posto all’attenzione dei membri del Cda una serie di problematiche riguardanti la gestione dei servizi ed hanno invitato la MSC  mantenere fede all’impegni presi al fine di normalizzare il funzionamento

Leggi il seguito

“Lo sblocca niente”, Decreto legge 18 aprile 2019 n.32 “sblocca cantieri”

Decreto legge 18 aprile 2019 n.32 “sblocca cantieri”: Tutte le mosse del Governo per stravolgere il Codice degli Appalti Pubblici e riconsegnare il sistema degli appalti nelle mani delle consorterie dei comitati d’affari e delle mafie. Produrranno meno lavoro sicuro e garantito. Dal ripristino della progettazione di massima in luogo

Leggi il seguito