Misure di sicurezza e sanitarie – Risposta a nota prot. 3664/2020 dell’08/09/2020.

Al Presidente del Tribunale
Al Dirigente Amministrativo
Tribunale di Messina

In data 08/09/2020 codesta Presidenza informava tutto il personale amministrativo e di magistratura sulle misure di sicurezza e sanitarie da adottare nei rispettivi luoghi di lavoro, al fine della prevenzione e contenimento da contagio epidemiologico, durante l’attuale fase emergenziale, che come tutti sappiamo è stata prorogata con D.L. n. 83/2020 al 15 Ottobre c.a.

Nonostante la meritevole attenzione manifestata da codesta Presidenza sulla pedissequa applicazione delle c.d. “norme prudenziali” a tutela della salute delle lavoratrici e lavoratori giudiziari tutti, questa O.S. deve stigmatizzare l’inosservanza da parte della SS.VV. delle linee guida definite con il recente “Protocollo quadro per la prevenzione e la sicurezza dei dipendenti pubblici sui luoghi di lavoro in ordine all’emergenza sanitaria da Covid- 19” (che ivi si allega), sottoscritto lo scorso 24 Luglio tra tutte le Organizzazioni Sindacali firmatarie del vigente CCNL e il Ministro della Funzione Pubblica e in particolar modo del punto 10. Del prefato documento, ove le parti concordano “sull’esigenza che le Amministrazioni si impegnino a garantire le prerogative sindacali di partecipazione sui luoghi di lavoro e nella promozioni di canali di comunicazione e confronto continuativi con le OO.SS. e le rappresentanze sindacali, al fine di condividere informazioni e azioni relative a quanto previsto dal citato protocollo”. Tra l’altro è bene ricordare che tale importante documento è stato validato dal Comitato tecnico scientifico e recepito il 4 Agosto c.a. da tutti i Dipartimenti del comparto Giustizia, i quali si sono impegnati ad adeguarsi e uniformarsi alle prescrizioni appena sottoscritte, previo controllo e segnalazioni da parte delle OO.SS. firmatarie dell’eventuale inosservanza all’Ispettorato della Funzione Pubblica.

In virtù di quanto appena rappresentato, questa O.S. coglie l’occasione per informare le SS.VV. dalle segnalazioni più volte formulate dalla R.S.U. di codesto Tribunale, nonché dallo stesso R.L.S., non ancora risolte, in merito alla carente pulizia dei locali e in particolare modo dei bagni, specie quelli del piano seminterrato, da parte della ditta preposta a tal scopo, nonché alla frequente mancanza di gel disinfettante nei relativi dosatori.

La FP CGIL di Messina, auspicando una maggiore attenzione da parte delle SS.VV. al rispetto di quanto sottoscritto con il suddetto Protocollo quadro e alle segnalazioni reiterate dalla R.S.U. ed R.L.S. di codesto Tribunale, chiedono nelle more un urgente confronto, anche con la presenza dell’R.S.P.P. ed il Medico Competente.

L’occasione è gradita per porgere cordiali saluti. Messina, 10/09/2020