IRCCS Neurolesi – regolamento graduazione incarichi di funzione e richiesta di convocazione e confronto

regolamento graduazione incarichi di funzione. Riscontro Vs nota prot. n. 2849 del 02.03.2020.

Al Direttore Generale IRCCS Neurolesi

Si riscontra quanto in oggetto e si ringrazia per la delicata attenzione mostrata nel “fare cosa buona” ad inviarci le proposte di emende inviate dalla CISL.

Pur non essendo un atto dovuto, ma cosa buona come da Ella rimarcato, non aver ricevuto le medesime emende da parte delle altre OO.SS., ci fa comprendere, deduttivamente, che sono perfettamente allineate con quanto proposto dal management e che non vi siano proposte.

Ad ogni buon conto, rimane inteso che è nelle nostre possibilità formulare proposte migliorative, integrative e/o sostitutive in sede di confronto e siamo altrettanto certi che le stesse saranno oggetto di dovuta considerazione.
Tanto dovevasi.

richiesta convocazione e confronto

Al Direttore Generale
Al Direttore Scientifico
IRCCS Neurolesi

La scrivente, fortemente preoccupata per il futuro dell’IRCCS legato indissolubilmente all’appianamento di alcune criticità emerse e denunciate, alla luce dell’assordante silenzio di codesto management rispetto ad alcune tematiche da noi attenzionate e soprattutto dello sprezzante mancato rispetto delle relazioni sindacali contrattualmente e normativamente previste, chiede urgentissima convocazione per discutere dei seguenti punti:

 Stabilizzazione precari storici della ricerca
 Pianta organica e piano triennale delle assunzioni
 Bilancio consuntivo 2019
 Ritiro delibere 1594 e 1595 del 20/12/2019 e 1617 del 1/1/2020  Iter burocratico-amministrativo 91mln ministeriali.

Le argomentazioni di cui sopra, assumono, a nostro parere, una rilevanza fondamentale per il prosieguo e la crescita di questa Azienda, stante l’imminenza della Site visit ed appare doveroso, sempre a nostro giudizio, la soluzione di alcune criticità, create da codesta gestione manageriale e che ne hanno impantanato il buon andamento.

Qualora sfuggisse alla vostra attenzione, insiste un clima fortemente negativo interno alla struttura, con personale stanco in quanto sottodimensionato rispetto alle esigenze assistenziali, scoraggiato perché non vi è più un percorso certo, stante l’enorme confusione creata con le delibere sopra citate, stufo di non ricevere risposte neanche da noi, incolpevoli alla lucedell’arroccamento di codesto management che a parte qualche comunicazione scritta, evita qualsivoglia confronto, soprattutto quello sindacalmente legittimato.

Continuiamo ad avere numerose perplessità sulla tenuta economica del sistema, non abbiamo reale contezza dello stato dell’arte in alcuni centri, tipo Scicli, di cui non si sa nulla rispetto all’organizzazione, addirittura non riusciamo a capire se realmente funzionante.

Non comprendiamo come mai i 91mln non vengono impiegati per cantierare progetti.

Siamo sbigottiti della “gestione stabilizzazioni”, che non tutela il precariato storico della ricerca di questo ente, lavoratori che hanno contribuito alla nascita e crescita dell’IRCCS e che ancora sono imbrigliati nelle maglie, cavillose, della mancata stabilizzazione per motivi a noi poco chiari.

Per quanto sopra, rimaniamo in attesa di urgentissimo riscontro, in difetto del quale preannunciamo indizioni di assemblee ed avvio delle procedure di dichiarazione dello stato di agitazione.