Mancato pagamento dei lavoratori impegnati nel servizio ASACOM Città Metropolitana Messina

Con la presente la FP CGIL intende mettere in mora la Città Metropolitana, in qualità di stazione appaltante, e la cooperativa Genesi in qualità di soggetto attualmente incaricato di gestire il servizio di Assistenza all’Autonomia e Comunicazione, a seguito di aggiudicazione di gara, perché è da considerare inaccettabile che i lavoratori debbano farsi carico dei ritardi nel pagamento delle loro retribuzioni per una non chiara e trasparente dinamica di pagamento connessa alla liquidazione delle fatture da parte della Città Metropolitana.

Oggi, 27 Febbraio 2020, gli operatori ASACOM sono ancora in attesa di ricevere il pagamento relativo alle prestazioni svolte nel mese di Gennaio 2020, pagamento che, alla luce dell’iter della fatture, non vedranno accreditato prima della fine della prossima settimana.

Appare quindi necessario e doveroso nei confronti di lavoratori che, oltre a svolgere un servizio estremamente delicato, percepiscono stipendi irrisori poiché contrattualizzati con un monte orario inferiore persino ad un contratto part-time, venga adottato un meccanismo di pagamento slegato dai tempi, evidentemente troppo lunghi, della liquidazione della fatture e in palese contrasto con le previsioni del CCNL Cooperative sociali.

Al momento risultano liquidate e pagate in data 13.02.2020 alla Cooperative Genesi da parte della Città Metropolitana le fatture 46 e 47 relative al mese di Dicembre 2019 e per le fatture 83 e 95, relative al mese di Gennaio, introitate dalla Città metropolitana in data 14.02.2020 (forse sarebbe il caso che la cooperativa accelerasse i tempi per l’emissione della fattura elettronica relativa all’attività del mese precedente) si è in attesa della regolarità contributiva da parte di Equitalia. E’ facile comprendere che se la cooperativa Genesi rimane ancora in attesa del mandato di pagamento per le fatture nn. 83 e 95, i lavoratori non potranno vedersi accreditato lo stipendio, se tutto va bene, prima del 06 Marzo, con tutte le inevitabili conseguenze personali connesse. Certo ci sarebbe da chiedersi perché la cooperativa Genesi che incassa 2 fatture il 14.02.2020 non paga entro il 20 febbraio lo stipendio ai lavoratori, ma sicuramente per questo ci sarà una valida giustificazione aziendale.

Siamo convinti che sia necessario invertire la tendenza che si è venuta a determinare e per questo chiediamo alla Città Metropolitana di intervenire, quale soggetto deputato al controllo ai sensi dell’art.101 del Codice degli Appalti, per il puntuale rispetto dell’art.11 del Capitolato speciale d’oneri del Bando relativo al Servizio di Assistenza all’Autonomia e Comunicazione per alunni con gravi disabilità, giuste determinazioni dirigenziali di approvazione.

Certi di un sollecito riscontro alla presente si porgono cordiali saluti.