Palermo, svoltosi atteso incontro per le problematiche ASU

Si è svolto a Palermo, presso la sede dell’Assessorato regionale al Lavoro, un incontro sulla problematica che riguarda i lavoratori Asu. Presenti gli assessori Scavone e Grasso, e i dirigenti Garofalo, Pizzo e Rizza. Le Funzioni Pubbliche di Cgil, Cisl e Uil hanno ribadito al Tavolo la necessità di partire dal documento presentato in V Commissione all’Ars a cui sino ad oggi non è stata data alcuna risposta. La piattaforma, già rivendicata nel corso di quell’incontro, presieduto dall’On. Sammartino, alla presenza di diversi deputati e della stessa Grasso, rilancia i seguenti punti: “la storicizzazione delle risorse, la proroga della scadenza al 2019, individuazione degli Enti regionali e statali che hanno vuoti di organici, quantificazione della spesa, definizione di piani di fabbisogno tenendo conto delle mansioni e professionalità acquisite negli anni. Ed ancora, utilizzo delle risorse assunzionali, contrattualizzazione in applicazione della legge regionale 27/2018 e dell’articolo 20 della legge 75/2017, transito Resais per le unità soprannumerari con utilizzo presso l’Ente di appartenenza, utilizzazione diretta dei lavoratori soci di cooperative, costituzione di un Tavolo paritetico permanente da convocare entro fine aprile, con l’impegno di definire i lavori nel breve tempo per chiudere anche questa vertenza che dura da troppo tempo. “E’ stato assicurato da parte degli assessori e dirigenti – spiegano i vertici della Fp Cgil Sicilia, il segretario generale, Gaetano Agliozzo, e il segretario regionale Alfonso Buscemi – che dal prossimo mese il sussidio sarà pagato nel rispetto dei tempi alla stessa stregua del pagamento degli stipendi dei dipendenti regionali”.