Igiene ambientale, incontro al Comune di Lipari. FP CGIL: «La sicurezza dei lavoratori deve essere al primo posto. Pronti a nuove azioni di mobilitazione»

Nel corso del confronto con l’Assessore del Comune eoliano, sono stati affrontare numerosi problemi, non ultimo il mancato ritardo nel pagamento degli stipendi

Si è tenuta nella gioranta di ieri, 26 agosto, l’incontro tra la FP CGIL e l’Assessore all’ambiente del Comune di Lipari, Massimiliano Taranto, per affrontare le numerose criticità che interessano il settore dei rifiuti. Primo punto al centro della discussione, dopo il grave incidente verificatosi a Ferragosto, la sicurezza dei lavoratori: «E’ stata richiesta e raccomandata – affermano il segretario generale della FP CGIL Francesco Fucile, il responsabile di settore Carmelo Pino e la RSU Fabio Colone – la massima attenzione di tutte le parti in causa inclusi gli organi preposti e l’Amministrazione Comunale stessa. E’ stata denunciata la mancanza di mezzi ed attrezzature, in particolare nei mesi di maggiore affluenza di turisti e visitatori nelle Isole che hanno rischiato di vanificare gli innumerevoli sforzi profusi dalle maestranze per mantenere un minimo di decoro, mettendo, a volte in discussione il servizio stesso».

La FP CGIL ha inoltre chiesto all’Amministrazione Comunale lo stato dei pagamenti delle fatture alla Loveral per i servizi svolti, che stanno avendo forti ripercussioni sul pagamento degli stipendi ai dipendenti ( che ormai si possono definire cronici oltre che insopportabili ). Il Comune di Lipari ha risposto che i pagamenti sono pressochè regolari ed in linea con quanto previsto dal contratto di appalto. «Rispetto a questa problematica la F.P. Cgil di Messina – evidenziano i rappresentanti sindacali – ha anticipato e comunicato all’Ente Appaltante una recrudescenza delle azioni di lotta, che in questi ultimi due mesi per rispetto a quanto previsto dalla normativa sugli scioperi nei servizi pubblici essenziali non è stato possibile mettere in atto e che già dal primo Settembre verranno attivate le procedure previste dalla normativa sopra richiamata che potrebbero portare ad azioni di lotta eclatanti. In ultimo la Funzine Pubblica CGIL ha informatoL’Amministrazione Comunale di avere già attivato i propri uffici legali per il recupero delle somme contenute nella busta paga di Maggio 2020 ( TFR ed emolumenti vari di fine lavoro )». Il prossimo incontro si terrà dopo metà settembre.