Servizio Trasporto zona Nebrodi – richiesta incontro urgente

Il Segretario Generale FP CGIL Messina Francesco Fucile
  • –  Premesso che lo scorso mese di luglio la Città Metropolitana ha pubblicato, sul proprio sito istituzionale, il bando di gara relativo all’assegnazione del servizio di AIPT (Assistenza igienico Personale e Trasporto) degli alunni disabili nelle scuole superiori di Messina e provincia;
  • –  che la gara per la gestione del lotto A del suddetto bando (scuole di Messina e della zona ionica), se l’è aggiudicata il Consorzio “Gruppo Luoghi Comuni” , con conseguente avvio del servizio in concomitanza all’inizio dell’ anno scolastica;
  • –  che per l’aggiudicazione del lotto B sono invece state riscontrate le medesime difficoltà già individuate lo scorso anno, poiché nella fascia territoriale in questione, suddivisa in zona 1 (comprensiva dei comuni di Mistretta, Caronia, S.Agata di Militello, S. Stefano di Camastra e Tortorici), zona 2 (comprensiva dei comuni di Barcellona, Terme Vigliatore, Brolo, Naso, Capo d’Orlando, Castroreale e Patti), zona 3 comprensiva dei comuni di Milazzo, Pace del Mela, Spadafora Lipari), la gestione del servizio risulta più complessa ed economicamente meno vantaggiosa per le eventuali ditte partecipanti;
  • –  che non essendo stata presentata alcuna offerta per la zona 3, la Città Metropolitana ha quindi proceduto a scorporare il servizio, effettuando una gara solo per l’aggiudicazione dell’Assistenza Igienico Personale, vinta dalla cooperativa “Genesi”;
  • –  che per il trasporto la Città Metropolitana ha interpellato i Comuni di residenza dei 25 studenti disabili da trasportare (Acquedolci; Alcara Li Fusi; Longi; Pettineo; Mistretta, S. Stefano di Camastra; Tortorici, Torrenova e Tusa) senza però ottenere alcun riscontro positivo;
  • –  che avendo comunque l’obbligo di avviare il servizio, l’Ente ha quindi diramato un comunicato alle famiglie degli studenti disabili ed alla Scuole interessate perché provvedano con direttamente al servizio, con rimborso delle spese ai sensi della normativa vigente;

TUTTO CIO’ PREMESSO

Codesta O.S. non ritenendo assolutamente accettabile che siano le famiglie a doversi fare carico, pur se con contestuale rimborso di spese, del trasporto dei figli a scuola, sia per ripercussioni di carattere sociale all’interno dello stesso nucleo familiare, sia per ripercussioni di carattere occupazionale in quanto gli autisti prima addetti al servizio si trovano attualmente senza lavoro, chiede a S.E. il Prefetto di Messina, di convocare, con URGENZA, un tavolo di confronto cui prendano parte la Città Metropolitana, le OO.SS., i Comuni di residenza degli studenti, una rappresentanza delle famiglie eventualmente organizzate in Associazione, affinché si individui idonea soluzione alla suddetta criticità.

Certi di un positivo riscontro, si porgono cordiali saluti. Messina, 07.10.2019

La Segretaria Provinciale Il Segretario Generale
Elena De Pasquale Francesco Fucile