Corte di Appello di Messina, Malfunzionamento ascensori Palazzo Piacentini

La scrivente Organizzazione sindacale è stata recentemente informata da diversi dipendenti che prestano servizio nel suddetto Palazzo dell’impossibilità di utilizzare gli impianti ascensori presenti, poiché più della metà risultano essere fuori servizio. A tal proposito, questa O.S. preme constare che trattasi di una problematica non certo nuova, poiché si presenta pedissequamente, ma che a dire dei dipendenti è notevolmente peggiorata negli ultimi mesi. E’ lapalissiano concludere che una simile situazione non può che recare forti disagi non solo agli ausiliari dei vari uffici giudiziari interni, i quali giornalmente devono movimentare muniti di carrello notevoli pesi, ma anche l’utenza esterna che deve spostarsi per vari motivi tra i vari piani del Palazzo. Il problema, però, si ingigantisce allorquando a dover utilizzare gli ascensori sono dipendenti o cittadini con disabilità motorie di vario genere. Costoro per accedere al menzionato edificio devono utilizzare, a causa dell’assenza di una “normalissima” rampa all’ingresso principale, il cortile posteriore previa autorizzazione del Procuratore Generale.

Pertanto, la sottoscritta O.S. alla luce di quanto testé esposto, sollecita codesta Presidenza a porre in essere qualsiasi iniziativa che possa contribuire, previa adeguata manutenzione, al corretto funzionamento degli ascensori presenti nel Palazzo di Giustizia.

Chiede, altresì, che alla prossima riunione della Commissione di manutenzione in Corte di Appello venga messo all’ordine del giorno il tema dell’installazione di una rampa mobile presso l’ingresso principale del plesso giudiziario, in conformità delle normative vigenti sull’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici pubblici, nonché di essere contestualmente convocata.

La scrivente O.S. ringrazia e porge cordialmente distinti saluti.