Comune di Gioiosa Marea: dichiarazione di stato di agitazione del personale a tempo determinato “c.d. contrattista”.

La scrivente Organizzazione Sindacale e la R.S.U. FP CGIL , su mandato dell’assemblea sindacale dei dipendenti a tempo determinato “c.d. contrattisti” del Comune di Gioiosa Marea del 24 ottobre u.s., proclamano e comunicano agli Enti preposti, lo stato di agitazione di tutto il personale dipendente a tempo determinato dell’Ente, per manifestare ed evidenziare tutto il disagio e la sofferenza di detti lavoratori, dovuta ai continui ritardi da parte dell’Ente, nel predisporre ed approvare gli atti contabili, quali il bilancio previsionale 2019/2021 ed il bilancio consuntivo 2018, in quanto atti propedeutici ai fini della definitiva STABILIZZAZIONE di tutte le 43 unità di detto personale precario, entro e non oltre il 31/12/2019.

La mancata stabilizzazione, dopo trent’anni di precariato , non solo è un fatto gravissimo per i 43 lavoratori aventi diritto, ma è un fatto altrettanto grave ed economicamente rilevante anche per l’Ente, in quanto rischia, qualora entro il 31/12/2019 non dovesse completare le procedure di stabilizzazione, con la relativa firma dei contratti a tempo indeterminato, ai sensi dell’art. 3 della L.r. 27/2016 e s.m.i. e dell’art. 22 l.r. 1/2019, di vedersi decurtato l’attuale contributo regionale, attualmente pari a circa l’80% del costo complessivo di detto personale precario.

Pertanto, con la presente, la FP CGIL di Messina e la RSU di riferimento del Comune di Gioiosa Marea, esperito ogni utile tentativo di confronto con l’Amministrazione, chiedono l’attivazione di un tavolo di confronto presso codesta prefettura affinché’ si possa trovare una rapida soluzione a tali inadempienze contabili dell’Ente, le quali creano disagi e sofferenze ai lavoratori ed all’Ente stesso.