Polizia Municipale concorsisti. La FP CGIL reitera la richiesta urgente di intervento dell’Amministrazione Comunale per la deroga assistita per ulteriori 12 mesi di proroga dei contratti.

La CGIL nazionale presenta un emendamento al Decreto crescita per la proroga dei requisiti della Legge Madia sulla stabilizzazione dei precari.

Peppe Previti

La FP CGIL è costretta a intervenire nuovamente sulla vicenda dei 12 concorsisti della Polizia Municipale di Messina che il 22 Luglio in assenza di decisioni concrete da parte dell”Amministrazione rischiano il posto di lavoro.
In tempi non sospetti avevamo chiesto all’Amministrazione di attivarsi affinchè si procedesse con la deroga assistita presso l’ufficio provinciale del lavoro per l’ulteriore proroga per 12 mesi dei contratto di lavoro in scadenza.
Si è inoltre a conoscenza, dichiarano Francesco Fucile e Peppe Previti della FP CGIL, che i revisori dei conti del Comune hanno chiesto chiarimenti sulla delibera triennale del fabbisogno di personale su questa situazione.
La FP CGIL è intervenuta, altresì, a livello nazionale per chiedere che i termini della Legge Madia fossero prorogati per permettere la stabilizzazione di tutti i concorsisti della Polizia Municipale del Comune di Messina ed in tal senso è stato presentato dalla CGIL nazionale un emendamento al Decreto Crescita per prorogare i termini di applicazione e del possesso dei requisiti della Legge Madia sulla stabilizzazione del precariato.