Messina Social City, è caos sugli scatti di anzianità. FP CGIL: «Quanto avevamo previsto si è puntualmente verificato. Ci domandiamo adesso come la MSC riuscirà a mettere a pari tutti i lavoratori»

Il riconoscimento degli scatti “a macchia di leopardo” non farà che determinare una situazione che molti lavoratori conoscono bene, quella cioè che hanno già vissuto al tempo di quelle cooperative sociali da cui l’Amministrazione De Luca ha sempre detto di volere prendere le distanze Lavoratori di seria A e lavoratori

Leggi il seguito

Teatro Vittorio Emanuele, allarme congiunto di FP CGIL, CISL FP, UIL FPL, UGL, COBAS e CODIR che chiedono un incontro urgente in merito alla situazione economica dell’Ente

Nel bilancio pluriennale dell’amministrazione regionale per il triennio 2019-2021 per l’anno 2020 è stato previsto un finanziamento che, nel 2020, non arriva a coprire neanche il pagamento degli stipendi del personale di ruolo Le scriventi segreterie provinciali di FP CGIL, CISL FP, UIL FPL, UGL, COBAS e CODIR lanciano un grido di allarme

Leggi il seguito

Messina Social City “Tanto rumore per nulla”. I lavoratori continuano ad essere strumentalizzati da più parti in uno scontro tra Amministrazione, Consiglio Comunale e qualche sigla sindacale.

La FP CGIL prende atto che l’Amministrazione con parere del Segretario Generale ha sciolto un nodo che non capiamo bene chi lo avesse creato. Era pacifico che i lavoratori andassero pagati dopo la prestazione del servizio e che la querelle del contratto di servizio da riapprovare in aula dopo gli

Leggi il seguito

Messina Social City, partecipatissima l’assemblea dei lavoratori tenutasi oggi a Casa Serena. FP CGIL: «Dal dialogo con i dipendenti emerse fortissime criticità in relazione all’organizzazione dei servizi». Chiesta la revoca delle disposizioni di rotazione. E sugli stipendi «in caso di ulteriori ritardi pronti alla mobilitazione»

L’assemblea indetta oggi dalla FP CGIL ha visto la partecipazione di un gran numero di lavoratori che, a turno, hanno espresso forte preoccupazione per i notevoli disagi riscontrati nell’organizzazione dei servizi che stanno determinando non pochi problemi anche all’utenza. L’Amministrazione De Luca si assuma la responsabilità degli errori commessi e

Leggi il seguito

Messina Servizi Bene Comune, la FP CGIL vorrebbe evitare di dire «l’avevamo detto. Si risolvano i problemi organizzativi della società e si dia attuazione a quanto deciso con il piano economico finanziario e con la dotazione organica»

Il servizio di raccolta e smaltimento deve rimanere pubblico per le ragioni che la FP CGIL ha sempre sostenuto. L’ipotesi di esternalizzare, per soli dieci giorni, alcuni servizi, scerbatura e spazzamento, non sia il preludio della privatizzazione «La FP CGIL manifesta piena contrarietà ad ogni forma di esternalizzazione del servizio

Leggi il seguito

La Città Metropolitana di Messina riorganizza le sue strutture ma non si confronta con le organizzazioni sindacali

La FP CGIL chiede l’immediata convocazione dell’organismo paritetico. «Il Sindaco Metropolitano assuma la stessa decisione presa per il comune di Messina. Si confronti con le parti sociali» La FP CGIL, con grande disappunto, è costretta ad intervenire sulla accertata volontà della città metropolitana di non confrontarsi con le organizzazioni sindacali sul progetto di riorganizzazione

Leggi il seguito

Precari Città Metropolitana, per FP CGIL e CSA assolutamente ingiustificata la proroga dei contratti fino al 31 ottobre e non 31 dicembre. «Da parte del sindaco De Luca ennesima offesa alla dignità dei lavoratori»

Per le due organizzazioni sindacali la proroga “parziale” voluta dall’Amministrazione la dice lunga sulla reale volontà dell’Ente di mettere in sicurezza i lavoratori, diversamente da quanto invece fatto in tutte le altre Città Metropolitane della Sicilia «Accogliamo con profonda amarezza la notizia della proroga, fino al 31 ottobre e non

Leggi il seguito

Situazioni di criticità negli organici delle Aziende Ospedaliere Regionali e nelle Case di Cura Convenzionate. Richiesta incontro.

La scrivente organizzazione sindacale intende rappresentare la grave situazione di criticità dell’insufficiente numero di personale sanitario nelle realtà ospedaliere della nostra Regione in particolar modo di Infermieri e OSS. La causa di quanto sopra è da ricercarsi nelle linee guida 2015 che definiscono le dotazioni organiche, le quali prevedono degli

Leggi il seguito